LA RASSEGNA D'ISCHIA

presenta

PAESAGGI e IMMAGINI di un'isola nel mar Tirreno

 

 

I PILASTRI (l'acquedotto)

Procedendo lungo il percorso che dal comune d'Ischia porta a Barano, s'incontra un insieme di archi in doppio ordine, i quali uniscono i dorsali dell'altura di Fiaiano con le propaggini del Monte Vezzi. L'opera, citata comunemente col nome I Pilastri, fu realizzata in pieno '600, per condurre l'acqua della sorgente di Buceto (a ridosso del monte Rotaro) al centro del Borgo di Celsa (attuale Ischia Ponte), e ne fu artefice soprattutto il Vescovo d'Ischia, Mons. Girolamo Rocca, anche se i primi lavori si devono al governatore dell'isola, Orazio Tuttavilla. Una lapide sulla facciata dell'antico palazzo municipale, oggi detto Palazzo dellOrologio e sede del Museo del mare, ne ricorda l'evento.