Home

Da Napoli a Ischia 1
Da Napoli a Ischia 2
Il porto d'Ischia
Piccola storia del porto
Ischia nel mito
Ischia nel mito (note)
La Campania di Strabone
Note testo Strabone
Isola di Tifeo
Novella del Boccaccio
Novella del Verga
Ischia nel 1848
Ischia 1907
Lirismo per Ischia
La scoperta di Ischia
Un'estate a Ischia...


 


Ischia nel mito....

Note


1) Breislak, Top.fis. della Campania -- Spallanzani, Viaggi alle due Sicilie -- Fuchs, L'isola d'Ischia -- Fonseca, Geologia dell'isola d'Ischia, Firenze 1870 -- Gatta, L'Italia, sua formazione, suoi vulcani e terremoti, Milano, Hoepli 1882 -- Mercalli, L'isola d'Ischia e il terremoto del 28 luglio 1883, Milano 1884 -- Johnston Lavis, The carthquakes of Ischia, Napoli 1886.
2) Fra Ischia e il promontorio Miseno vi sono bassi fondi coperti da 25 metri d'acqua, al più. Perciò, i geologi hanno estesa la denominazione di campi flegrei che l'antichità dava soltanto alla regione continentale.
3) Ora, monte Elbrus, 5630 m.
4) Da epi sopra e vmos spalle, perché, secondo la favola, il monte premeva sopra il gigante.
5) Ovidio, Silio Italico, Lucano, Stazio, Valerio Flacco.
6) N. H. lib. III, XII, 6 Homero Inarime dicta.
7) Aen. lib. IX, 710 e seg.
8) ........ In tal guisa di Baia
Su l'Euboica riva il grave sasso
Ch'è sopra l'onde a fermar l'opre eretto,
Da l'alto ordigno, ov'era dianzi appreso,
Si spicca, e piomba, e fin ne l'imo fondo
Ruinando, si tuffa e frange il mare,
E disperge l'arena. Onde ne trema
Procida e Ischia, e 'l gran Tifeo se n'ange
Cui sì duro covile ha Giove imposto.

9) N. H. lib. III, XII, 6: Aenaria.... dicta Graecis Pithecusa, non a simiarum multitudine, ut aliqui existimavere, sed a figlinis doliorum.
10) Met. XIV, 89 e seg.
11) N. H. lib. III, XII, 6: Aenaria ipsa a statione navium Aeneae... dicta.
12) Strabone p. 247.
13) Per la istoria di Napoli e d'Ischia nell'età sillana. Mem. letta all'Acc. d'arch. 8 maggio 1900.
14) Ricerche st. e geogr. sull'Italia antica. Torino 1908.

15) Odissea VII, 68 nella versione di P. Maspero.
16) Strabone p. 243.
17) Nella sua poesia su Pesto. Scrisse anche versi su Nisida, Procida e Ischia.
18) I, 25.
19) La bella Scheria, ossia la terra dei Feaci. Trieste, tip. Loyd Aus.-Ung. 1875.
20) Phéniciens et Grecs en Italie d'après l'Odyssée. Paris, Leroux, 1906.
21) VIII, 22, 5: "Cumani Chalcide Euboica originenm trahunt, classe, qua advecti ab domo fuerant, multum in ora maris eius, quod accolunt, potuere, primo in insulas Aenariam et Pithecusas egressi, deinde in continentem ausi sedes transferre."

22) Non Livio soltanto, ma anche Ovidio, Met. XIV, 89; Pomp. Mela, II, 121. Mart. Capella, VI, 144 e altri, parlando di quest'isola, le danno il duplice nome. Come nel medioevo l'isola si distingueva in Iscla e in Castrum Geronis, è molto probabile che anche nell'antichità i due nomi corrispondessero a due località della stessa isola. Di questa opinione è anche il Pais, op. cit; Ricerche st. e grogr. p. 248.
23) Peripl. v. Kampanoi.
24) V, p. 247.
25) Strab. V, p. 247.
26) Op. cit.
27) VI, p. 248.
28) Nella Vita di C. Mario.
29) Op. cit. p. 266.
30) Svet. Aug. - Strab. V, p. 247.
31) "Vitiorum diversorium".
32) Epis. Lib. I, 1, 85: Nullus in orbe sinus Baiis praelucet amoenis.
33) Epigr. lib. XI, LXXXI.
34) Sat. lib. I, III.
35) Silv. lib. II, II.
36) Ib. lib. III, V.
37) N. Corcia, Storia delle due Sicilie, vol. II, cap. 69.
38) Corcia, op. cit.
39) Notizie degli scavi di antichità. An. 1895, p. 83.
40) Fu veduta e trascritta dal Mommsen (Unterital. Dial, pag. 197; C. I. Gr. 5861 con agg. p. 1259; e C. I. L. vol. X, par. I p. 679). Questo monumento è scomparso dal luogo ov'era in origine. Al Pais che ne faceva ricerca fu detto che il masso era stato precipitato nella sottostante tonnara! Op. cit. p. 238.
41) Icon. II, 17 p. 835 Olear.
42) V, p. 248.
43) Timeo nacque l'anno 352 a. C.
44) N. H. lib. II, LXXXIX, 88: "Mox in his (Pithecusas7 montem Epopon, cum repente flamma ex eo emicuisset, campestri aequatum planitie. In edadem et oppidum haustum profundo, alioque motu terrae stagnum emersisse".
45) Contributions to the study of Earth-Movements in the Bay of Naples, Westminster, 1903.
46) Op. cit. vol. I, cap. V, p. 166. Pavia, 1792.

su