Sorbo

(Sorbus domestica - Rosacee)




 

L'aggettivo "domestico" che accompagna il nome scientifico di questa pianta si deve al fatto che i contadini avevano l'abitudine di piantare questi alberi nelle vicinanze delle loro case per poter mangiare qualche frutto nei mesi invernali e cioè quando la campagna non offriva altre possibilità. Infatti dai fiori che appaiono dalla fine dell'inverno si formano numerosi frutti simili a piccole mele dal sapore leggermente acidulo che cominciano a maturare solo alla fine dell'autunno. In genere i frutti sono raccolti quando sono ancora acerbi e, raggruppati in piccoli pendoli che si lasciano sotto le logge delle abitazioni, si mangiano poi durante le feste natalizie e nei mesi successivi.