Fico d'India

(Opuntia ficus indica - Opunziacee)




 

Questa cactacea rappresenta il più chiaro esempio di adattamento alla vita in un clima arido, poiché essa è in grado di accumulare grandi quantità di acqua durante i mesi invernali e cerca di non perderla nel periodo estivo, limitando al massimo la traspirazione grazie al suo vestito perfettamente impermeabile e alla trasformazione delle foglie in spine. Da notare anche la capacità di queste piante di mettere radici perfino nella durissima roccia trachitica.
In particolare presentiamo una pala con giovani germogli di cui alcuni costituiranno ulteriori pale, altri diventeranno fiori che, se fecondati, diventeranno i noti dolcissimi frutti magerecci. Questi contengono all'interno numerosi piccoli semi durissimi che vengono ingoiati dagli uccelli, ghiotti di tali frutti.
Attualmente queste piante stanno diventando sempre più rare.