Edera

(Hedera helix - Araliacee)

Dalla cima di Monte Vico abbiamo fotografato questo esemplare di edera che presenta i suoi caratteristici frutti di forma sferoidale raccolti in infruttescenze a forma di ombrello. Il nome scientifico deriva dal fatto che si aggrappa con radici avventizie su altre piante come altissime querce fino a raggiungere la cima. Le foglie sono lucenti e di un bel verde intenso, coriacee. I fiori, piccoli e verdastri, sono raccolti in infiorescenze a ombrella semplice. I frutti maturano in pieno inverno e questa è una fortuna per gli animali, soprattutto tordi e merli che trovano così un prezioso alimento proprio nella stagione più difficile. Caratteristico il fatto che questa pianta si presenta con due tipi di foglie: alcune (quelle dei giovani rami) sono di forma rombica, mentre le altre sono profondamente lobate così come in genere noi le conosciamo. Detta anche éllera.