Indietro     Home  
>>

Serrara Fontana

Il Comune di Serrara Fontana si estende dal mare fino alla vetta dell'Epomeo (789 m.) e comprende i centri abitati di Serrara, Fontana, Sant'Angelo, Succhivo, Ciglio, Calimera e Noia. Ha un'estensione di 669 ettari e una popolazione di 3020 abitanti.
Il territorio è collinoso, spesso solcato da profondi burroni creati dalle acque piovane. Il solo centro di Sant'Angelo è sul mare, mentre gli altri sono in collina: Serrara a quota 370 e Fontana 452 m s.l.m.
La presenza dell'uomo in questo territorio è documentata dall'età del ferro, ma dall'VIII al VI sec. a. C.
troviamo un villaggio greco nella zon a di Cava Grado, dove sono venuti alla luce diverse testimonianze fittili sia d'importazione sia di fabbricazione locale. Il villaggio scomparve nel VI sec: a. C. per ujna colata di materiale alluvionale.
Un altro centro abitato si sviluppò nel periodo ellenistico, intorno al III sec. a.C., alle spalle dell'pattuale abitato di Noia, dove è stata rinvenuta moltissima ceramica, soprattutto quella chiamata "sigillata chiara". I reperti sono datati fino al IV secolo d. C.
Durante il Medioevo cen tro abitato importante è certamente Noia, dove il vescovo d'Ischia ha un rifugio e dove nel 1374 fa costruire delle case, come altri rifugi a Barano, Fontana... Qui si trova una chiesa dedicata a S.Andrea, abbandonata sicuramente nel secolo XV. Già prima dell'anno Mille, inoltre, sulla cosiddetta Torre di Sant'Angelo vi è un piccolo monastero benedettino denominato "S. Angelo Alloquio".
L'abitato di Serrara compare solo nel secolo XVII.
Il Comune è governato da un Sindaco e da un Consiglio di 15 membri.