Indietro     Home  
>> (ammin.)  

Comune di Casamicciola Terme

Parte si estende lungo il mare e parte su colline e alture dagli splendidi panorami: il territorio ha una superficie di 5,6 kmq, l'altitudine va da da metri 0 al livello del mare ai 788 raggiunti nei pressi della vetta dell'Epomeo; la popolazione ascende a 7375 abitanti.
La denominazione di Casamicciola fu mutata in quella di Casamicciola Terme nel 1956. Per quanto concerne l'etimologia, molte sono le supposizioni ed il toponimo è attestatoper la prima volta nel 1265 come Casamiczula nei Registri della cancelleria Angioina, specificando il nome del medico di Carlo I d'Angiò, Giovanni da Casamicciola. D'Aloisio, autore di un trattato sulle acque termali, fa derivare invece il toponimo da Casa Nisola, dal nome di una vecchia eritrse, appunto Nisola, guarita dalle acque delle sorgenti locali: infatti nello stemma del Comune è raffigurata la donna che bagna i piedi in un ruscelletto.
Sulla collina del Castiglione sorse un villaggio di capanne e il materiale rinvenuto presenta i caratteri tipici della civiltà appenninica (età del bronzo medio -inizi età del ferro). Sono stati rinvenuti da Giorgio Buchner frammenti di ceramica micenea, databili tra la fine del XV e l'inizio del XIV secolo a. C., che testimoniano precoci fenomeni di contatto fra il mondo egeo e le coste tirreniche. Nell'età del ferro il villaggio è abitato da gente appartenente al popolo italico degli Opici o Oschi. I reperti, databili tra il IX e l'VIII s. a. C. rivelano, tuttavia, un mutamento nei procedimenti tecnici ed un cambiamento dell'economia domestica.
Oggi Casamicciola è una polivalente località turistica per la bellezza dei suoi panorami e, soprattutto, per le proprietà curative delle sue acque termali. Nel 1500 vari autori descrivono e localizzano sorgenti, ma solo nel 1600, con la costruzione del Pio Monte della Misericordia, in Piazza Bagni, l'industria termale dell'isola prende l'avvio. A Casamicciola soggiornarono, tra gli altri, Lamartine, Renan, Ibsen ed anche Garibaldi venne a curare le ferite d'Aspromonte con le acque termali.
Casamicciola, a parte la naturale divisione tra Casamicciola alta e Casamicciola bassa, è anche presentata come suddivisa in varie contrade: il Maio, Contrada Bagni, la Marina, Perrone.

www.casamicciola.it