1970/1971  

Da Aenaria a U.S. Lacco Ameno
Squadra rafforzata ma enigmatica

La società, che già sotto il nome di Aenaria ha svolto attività calcistica per oltre quindici anni, si presenta alla partenza del nuovo campionato con una denominazione diversa, più campanilistica forse, nell'intenzione di dirigenti ed appassionati, ma certo maggiormente rispondente ai suoi quadri direttivi e alle sue forze economiche e morali: U. S. Lacco Ameno.
Si tratta di una novità di forma, se vogliamo, ma, andando al sodo, qual è la effettiva consistenza e realtà della compagine che riprende l'attività con un grave handicap legato alla squalifica del campo? Questo fatto avrà senz'altro il suo peso, non solo per i rendiconti economici del dott. Garofalo, ma anche sull'apporto e sul morale dei giocatori, non tanto per il fattore campo in sé e per sé (sempre abbiamo ammirato l'undici locale nelle gare esterne), quanto per la continua difficoltà di trasferimento dall'isola, tutte le domeniche.
In linea tecnica poi ogni giudizio deve essere collegato a due fattori essenziali che andremo ad esaminare. In primo luogo il rafforzamento operato in quei ruo¬li nei quali vi era stata qualche lacuna. Per l'attacco Di Meo potrà risultare una pedina decisiva, date le sue doti di tiratore, ma c'è l'antitesi del servizio militare in corso. Margiotta, Conte e Di Meo: un trio attaccante di grandi possibilità. Due portieri (Di Iorio proveniente dal Casamicciola e Giumella da Procida) dovrebbero costituire una vera garanzia per il ruolo e per Lupoli, riconfermato alla guida tecnica, nonostante talune sue perplessità (segno che si ha fiducia in lui), anzi si prospettano difficoltà di scelta di domenica in domenica. Per gli altri ruoli sono rimasti gli elementi dello scorso anno, tra cui Anniballi, Monti Mario, Buonadonna, Triani, Monti Salvatore, con l'aggiunta di una nutrita schiera di giovani, ai quali speriamo la volontà non venga presto meno.
Una squadra quindi rafforzata in molti punti. Ne dovrebbe venir fuori un torneo di sicure e grandi soddisfazioni. Ma nel calcio non esiste teoria che faccia risultati, e poi ancora... tutti conosciamo quanto sia enigmatica la squadra (o meglio quanto lo siano i giocatori) di Lacco Ameno, capace di passare da un rendimento positivo alle più scialbe prestazioni.
Ecco perché non è possibile fare pronostici in bene o in male (Raffaele Castagna – in Tribuna Sportiva dell’Isola d’Ischia n. 12 del 30 settembre 1970))

I quadri dirigenziali
Presidente: Rag. Giuseppe Calise
Vicepresidenti: dott. Giovanni Garofano, dott. Enrico Rinaldini
Segretario: Antonio Buonocore
Cassiere: dott. Giovanni Garofalo
Allenatore: Raffaele Lupoli
Consiglieri: Aniello Buono, Raffaele Monti, Aniello Masturzo, Vincenzo Monti, Ventura De Luise, Francesco De Luise, Nunzio Calise, Domenico Calise, Andrea Iacono, Carmine Verde


Un campionato in tono minore

Il Lacco Ameno (già Aenaria) ha disputato un campionato che non ha suscitato emozioni e sorprese per gli appassionati. Tutto è proceduto con una certa monotonia, in un clima freddo e quasi indifferente. Sono mancate anche quelle impennate tipiche che in passato riuscivano a scuotere ed entusiasmare l'ambiente, almeno in certi periodi.
La squadra si è anche trovata a lottare per non retrocedere; rendevano più grave la situazione infortuni e assenze dei giocatori più esperti. L' aver evitato il peggio costituisce l’unico elemento che si può mettere all’attivo dell'annata calcistica 1970/71.
Dopo un inizio alquanto incerto e negativo che conferma le previste difficoltà derivanti dalla squalifica del campo, giunge l’ amnistia federale e nel clan sportivo si respira un po’. Anche la squadra palesa confortanti sintomi di ripresa e di rinnovato entusiasmo.
Il ritorno all’ "Ischiaterme" fa registrare la prima vittoria stagionale; a farne le spese è l’Abla Grumo; il successivo pareggio di Posillipo sembra costituire il definitivo rilancio dell'undici lacchese, allenato da Raffaele Lupoli.
I buoni propositi hanno però breve durata e la squadra ricade nel grigiore e nell'abulia generale. Gravi lacune si registrano nella linea di attacco per la scarsa vena di Margiotta, l'infortunio di Conte Salvatore, il lento ambientamento di Di Meo. La partenza di Conte Antonio pone problemi anche per il reparto difensivo.
Una serie di quattro sconfitte consecutive è la logica conseguenza di questa situazione (Interfrattese e Barrese in casa, Maddalonese e Campobasso in trasferta). Il Lacco Ameno si ritrova così coinvolto in zona retrocessione e le prospettive non sono affatto positive.
E' il momento dei giovani, i quali si sono già ben comportati nel torneo Juniores. Un momento forse inopportuno per il lancio in prirna squadra, ma non ci sono alternative e soluzioni diverse. Una nuova atmosfera circola nella compagine e tutti finalmente offrono il loro massimo contributo per superare il pericolo di un crollo che potrebbe significare la fine dell' attività calcistica a Lacco Ameno. Qui si rivede la ritrovata fiducia, nonché la rinnovata passione, dei vari Monti Mario, Monti Salvatore, Monti Giuseppe, Di Iorio Natale, Margiotta; su tutti si eleva Michele d'Ambra (il migliore senz'altro in tutto il torneo). E dalla battaglia di Mondragone (terzultima giornata) il Lacco Ameno si ritira con il punto della sicura salvezza.

Classifica finale

Barrese 50
Gladiator 41
Abla Grumo 39
Italsider 37
Sis Aversa 32
Campobasso 29
Acerrana 27
LACCO AMENO 27
Posillipo 27
Interfrattese 27
Afragolese 26
Sibilla 26
Montecalvario 26
Maddalonese 25
Mondragonese 22
Traiano 2
Risultati e marcatori
Barrese - Lacco Ameno 2-0  
Lacco Ameno - Maddalonese 1-1 Di Meo
Lacco Ameno - Campobasso 1-1 Castaldi
Gladiator - Lacco Ameno 4-1 Margiotta
Lacco Ameno - Abla Grumo 2-0 Castaldi, D'Ambra
Posillipo - Lacco Ameno 0-0  
Lacco Ameno - Sibilla 0-0  
Acerrana - Lacco Ameno 1-0  
Traiano - Lacco Ameno 0-2 D'Ambra, Margiotta
Lacco Ameno - Italsider 0-4  
Lacco Ameno - Aversana 2-1 Anniballi, Buonadonna
Afragolese - Lacco Ameno 1-1 Castaldi
Lacco Ameno - Mondragone 6-0 Di Meo (3), Monti M., De Siano, D'Ambra
Montecalvario - Lacco Ameno 2-2 Monti S., Monti M.
Lacco Ameno - Interfrattese 0-1  
Lacco Ameno - Barrese 1-2 Di Meo
Maddalonese - Lacco Ameno 2-0  
Campobasso - Lacco Ameno 1-0  
Lacco Ameno - Gladiator 1-0 De Siano
Abla Grumo - Lacco Ameno 1-1 autorete
Lacco Ameno - Posillipo 2-1 D'Ambra, Buonadonna
Sibilla - Lacco Ameno 2-0  
Lacco Ameno - Acerrana 2-2 Schiano N., Monti G.
Lacco Ameno - Traiano 3-2 De Siano, Monti M., Buonadonna
Italsider - Lacco Ameno 0-0  
Aversana - Lacco Ameno 1-0  
Lacco Ameno - Afragolese 0-0  
Mondragone - Lacco Ameno 1-1 Monti M.
Lacco Ameno - Montecalvario 2-1 Margiotta, D'Ambra
Interfrattese - Lacco Ameno 5-2 De Siano, Monti S.
.....
Presenze (in parentesi l'utilizzo come 13°) e reti
Anniballi Vincenzo 21 1
Ballirano Domenico 7  
Buonadonna Gaetano 18 3
Castaldi Raffaele 19 3
Conte Antonio 12  
Conte Salvatore 9  
D'Ambra Michele 29 5
De Luise Antonio 13  
Del Prete Franco 2  
De Siano Abramo 17 (3) 4
Di Iorio Natale 27  
Di Meo 17 5
D'Orio Ciro 3 (2)  
Giumella 1  
Margiotta Bruno 21 3
Migliaccio Nello 3 (3)  
Monti Giuseppe 25 1
Monti Mario 25 4
Monti Salvatore 25 2
Patalano Vincenzo 7 (1)  
Romano Giorgio - (1)  
Schiano Antonio 2  
Schiano Nando 5 (1) 1
Schiano Vincenzo 19  
Scotto C. 3  
autorete   1