Congresso - 1958

Nel 1958 si tenne a Lacco Ameno un Congresso Internazionale di Idrologia e Climatologia che vide riunite in una unica assise la International Society of Medical Hydrology (I.S.M.H.) e la Fédération Internationale du Thermalisme et du Climatisme (F.I.T.E.C.).
La collaborazione sul piano internazio­nale di queste due organizzazioni, l'una medico-scientifica, l'altra sociale-organizzativa, e la partecipazione delle più alte personalità del mondo medico e termalistico di ogni nazione - dall'Europa all'America al Giappone - diedero al Congresso di Lacco Ameno una ampiez­za ed una fisionomia del tutto particola­ri, sì da farne una importante tappa del termalismo europeo del dopoguerra.
Tutti gli atti sono contenuti in un volume unico di oltre mille pagine, edi­to dal Centro Studi e Ricerche delle Terme Regina Isabella e Santa Restituta di Lacco Ameno d'Ischia.
Uno dei principali temi del Congresso fu la terapia termale con acque radioat­tive, argomento sul quale, per riflesso degli allarmi destati dalle esplosioni ato­miche, erano state scritte, sulla stampa d'informazione e divulgativa, cose ine­satte, talora senza adeguata cognizione di causa. Le dotte e documentate Rela­zioni del Congresso - dovute a studiosi di alta fama come i professori Roubault, Grandpierre, Coppens, Scheminzky, Cignolini, Yenal, Canel ed altri - affron­tarono l'argomento in tutta la sua pro­fondità ed estensione, facendo il punto su questo importante argomento. Furono ancora trattati i temi di reumatologia, di geriatria, delle malattie del ricambio e di quelle ginecologiche.Di non minore interesse la parte sociale-economica, in riferimento ai più vivi aspetti del termalismo europeo nella fase di valorizzazione della medicina preven­tiva e di orientamento sociale del ter­malismo stesso.

 

SU